Scopri come creare un logo e assicurarsi il successo.

Nessun Commento

Logo: si dice essere la punta dell’icebarg e sbagliarne la scelta è l’inizio di una disgregazione.

Intendi scoprire cosa si nasconde dietro una corretta creazione di un marchio?

Iniziamo

Tutti conosciamo agghiaccianti storie di aziende che hanno speso cifre esorbitanti e ritrovarsi un logo composto da una semplice lettera con qualche disegnino appiccicato intorno o di progetti costosissimi di restyling di un marchio dove le uniche rettifiche si sono incentrate sulla banale sostituzione dello sfondo o l’inaspettata modifica dell’altezza.  Sembra quasi una truffa!

Beh a quanto pare non lo è affatto.

creare un logo

I marchi più riusciti sono quelli che comunicano un messaggio in modo determinato e nel contempo delicato, un esempio é la freccia di FedEx. Consimilmente Google, per presentarsi agli utenti, utilizza il colore delle lettere, come tanti elementi giocosi che si combinano fra loro per dar vita ad contesto armonioso in un luogo privo d’anima quale un motore di ricerca.

Logo di googleGli aspetti fondamentali di un buon logo

Un’identità aziendale deve comunicare l’essenza vitale, raccontare di se , concentrandosi sul pubblico di riferimento. Contrariamente a quanto si pensa non è necessario che spieghi in maniera esplicita che cosa fa l’azienda, nel caso di una banca l’obiettivo è creare un simbolo affidabile e autorevole;

no! delle banconote che intrecciano un edificio.
Se si sbaglia a comunicare il messaggio si rischia di richiamare il pubblico sbagliato.

Il marchio deve incarnare le tradizioni, la realtà e le aspirazioni dell’azienda, costituendo il collante essenziale tra i diversi aspetti comunicativi del brand. Deve essere iconico e facile da ricordare, deve trasmettere il messaggio voluto. Il logo e l’immagine di un’azienda sono i fattori più importanti per la determinazione dei suoi prezzi e per la sua vendita.

Per quanto riguarda gli elementi creativi, in grado di dare vita a un marchio, la semplicità e la chiarezza della comunicazione sono cruciali. Occorre una buona idea che elimini gli elementi superflui rendendo il marchio semplice e irresistibile. Occorre capire con chiarezza il pubblico a cui si rivolge e la sua posizione nel mercato e scoprire come differenziarlo rispetto alla concorrenza.

Evitare errori

La progettazione di un logo consiste nell’affidare l’opera (se se ne hanno le possibilità) ad agenzie capaci di mettersi nei panni dell’azienda, capire che cosa la rende speciale e quindi amplificando tutti questi elementi positivi, per tale motivo il professionista che condurrà l’avventura dovrà essere lungimirante, anticipando i tempi di almeno 5 anni, creando un messaggio coerente. I progettisti devono rispettare alcune regole d’uso piuttosto che altre: è poco pratico per esempio usare sottili linee diagonali in tv o su un sito web, inoltre le sfumature vengono spesso riprodotte in modo inadeguato in stampa specie via fax o nelle incisioni di targhe. Immaginare il suo infinito posizionamento nei diversi media, web, social, offline, tv, affissione e gadget.

Come creare un logo di successo?

Per lo sviluppo di un logo le aziende devono assumere dei professionisti, la parte più difficile nel creare o rinnovare un marchio è la gestione delle attivitá che lo precedono.

La creazione di un logo si articola in 4 passaggi chiave.

  • Il primo è la ricerca strategica

che prevede un esame approfondito della posizione del marchio, della strategia di marketing e di tutti gli elementi di progettazione esistenti. In questa prima fase bisogna individuare il proprio pubblico e conoscere la concorrenza. Analizzare i marchi e le strategie di comunicazione della concorrenza ci permette di imparare dai successi e dagli errori dei rivali. Possiamo scoprire di più sul vantaggio competitivo dell’azienda.

  • Produrre e sviluppare le idee.

Arriva la produzione delle idee che prevede l’esame del progetto da ogni angolazione di brainstorming, schizzi e analisi dei vari punti provenienti dagli incontri con il cliente. Bisogna elaborare gli elementi del marchio attraverso una serie di laboratori, vengono creati per esempio schemi generali e collage grafici di immagini e idee associate al marchio.

  • Lo sviluppo dell’idea creativa

Questa fase può prevedere la creazione di immagini realizzate con programmi vettoriali, fotografia, illustrazioni, riprese video dal vivo e animazione.

  • Consegna del manuale logotipo

L’ultima fase è quella dell’implementazione e la consegna di linee guida al fine di estenderne l’uso a terzi. Consegnare la bibbia del marchio significa consegnare delle linee guida stilistiche ben precise sulla quale attenersi e che consentono a creativi terzi di elaborare adeguatamente il marchio. Nel manuale sono compresi oltre al logo, la tavolozza cromatica, l’uso tipografico dei font, una guida per le fotografie, istruzioni specifiche su cosa fare e non fare. Allegare una serie di esempi che dimostrano in che modo usare correttemente il logo.

Osservazione

Nel campo musicale per essere dei bravi musicisti bisogna avere orecchio, e questo naturalmente si sviluppa con un costante ascolto di buona e molta musica. Anche nel settore grafico l’osservazione è fondamentale per iniziare ad aprire la propria visione. Vogliamo mostrarvi alcuni esempi di logo catturati online:

Realizzazione logo tipo Realizzazione logo tipo Realizzazione logo tipo

 

Tecniche applicate per la creazione

Come abbiamo già anticipato, creare un marchio è compito di professionisti che si avvalgono di alcune tecniche mirate per la corretta progettazione. Abbiamo allegato all’articolo un video  che dimostra appunto l’uso di una delle tante regole messe in pratica durante la procedura dello sviluppo di un logo. Esistono moltissimi procedimenti da poter usare, ma abbiamo voluto soffermarci su una delle più riconosciute: la regola del rapporto aureo. La tecnica sta nel creare delle forme e delle linee guida che hanno un rapporto geometrico ben preciso fra loro, sulla quale andare a realizzare un design.

Grazie alla vostra insegna o la vostra targa potrete comunicare elegantemente un design, descrizioni di prodotti e servizi annessi e per questo esistono aziende come inventivashop.com, ma ricordatevi, la prima decisione spetta al professionista: grafico di fiducia, che vi spianerà la strada verso la creazione di un logo professionale.

Inventiva Blog

Il luogo di incontri fra tecnologia e artigianato. Sei un grafico, un designer, un progettista, qui trovi risorse basate su esperienze vissute giornalmente con persone vere che come te amano condividere passione per la  comunicazione visiva. 

More from our blog

See all posts

Leave a Comment