Segnaletica per ospedali: Chiarezza con una segnaletica interna ed esterna ospedaliera

Come puoi ben immaginare la segnaletica ha una grandissima importanza negli edifici pubblici, dalle sedi di enti locali fino alle scuole, e in tutti i casi è fondamentale curarla al meglio per fare in modo che le persone possano muoversi in modo ordinato, per favorire l’efficienza e in generale anche una corretta fruizione dei servizi messi a disposizione del pubblico, in questo articolo ci concentreremo sul buon funzionamento della segnaletica per ospedali affrontando gli aspetti principali che bisogna non sottovalutare e che dovrai assolutamente leggere.

Segnaletica per ospedali in plexiglass personalizzata e sicurezza

Segnaletica in plexiglass personalizzata e sicurezza

La grande importanza della segnaletica per ospedali

L’importanza di una segnaletica funzionale raggiunge livelli massimi all’interno degli ospedali, per molteplici diverse ragioni.
Anzitutto va rilevato che questi edifici hanno di norma delle grandi dimensioni, inoltre sono degli ambienti distinti in numerosi settori e reparti: effettuando un paragone con un qualsiasi altro edificio pubblico, l’ospedale è sicuramente quello che presenta il più alto livello di suddivisione interna.
Puoi inoltre ben immaginare che in ospedale giungono tantissime persone che versano in uno stato emotivo particolare, magari perché necessitano di un soccorso urgente o semplicemente perché sono in apprensione per il ricovero di una persona cara, di conseguenza il loro livello di attenzione e di concentrazione nella consultazione della segnaletica può essere molto basso.
Alla luce di questo, è evidente, in un ospedale la segnaletica deve essere particolarmente nitida, chiara ed intuitiva.

Che cos’è il Wayfinding

Parlare di segnaletica all’interno degli ospedali risulta riduttivo: affinché gli spazi di questi edifici pubblici siano organizzati in modo ottimale e affinché l’individuazione dei reparti di interesse si riveli agevole, è necessario strutturare delle vere e proprie strategie di Wayfinding.
Probabilmente questo termine inglese ti risulterà del tutto nuovo, dunque è opportuno chiarire in modo dettagliato a cosa fa riferimento.
La parola Wayfinding potrebbe essere tradotta con il termine “orientamento”: il significato di tale concetto è dunque molto ampio, ciò significa che per strutturare un Wayfinding efficace è utile lavorare sotto molteplici punti di vista e la segnaletica è soltanto uno di essi.
La strutturazione dell’edificio, l’illuminazione, i modi con cui sono decorate le pareti, gli abbinamenti di colori, sono solo alcuni esempi di aspetti che hanno un’influenza a livello di Wayfinding.
In edifici pubblici quali gli ospedali, come si diceva, è fondamentale curare il Wayfinding in modo scrupoloso, professionale e senza trascurare alcun dettaglio. Abbiamo dedicato un articolo al concetto di wayfinding che ti invitiamo a leggere.


I 4 punti fondamentali di una segnaletica ospedaliera

1) Evitare la sovrainformazione e strutturare una suddivisione “piramidale”

Inventivashop si è occupata con successo di segnaletica per ospedali in diverse occasioni, di conseguenza è in grado di porre alla tua attenzione alcuni principi preziosi sulla base di cui organizzare un Wayfinding ospedaliero efficace.
In edifici quali gli ospedali è molto concreto il rischio di sovrainformazione: come detto in precedenza i reparti sono tantissimi, di conseguenza può assolutamente accadere che la quantità di segnali e di indicazioni si riveli eccessiva.
In contesti simili può essere molto utile una suddivisione “piramidale” delle informazioni: nel momento in cui la persona entra in ospedale dovrebbe visualizzare anzitutto una macrosuddivisione che designi i principali reparti che contraddistinguono la struttura, dopodiché individuato l’ambito di interesse le informazioni sui reparti possono divenire più specifiche. Un esempio chiaro, nel caso in cui vuoi usare un totem da pavimento;  opta per un sistema che che racchiuda in modo decisivo il concetto di suddivisione per area e che si presti al cambio informazione nel caso in cui il percorso cambia nome o viene spostato verso un altra direzione:

Totem e sistemi espositivi da pavimento

Totem e sistemi espositivi da pavimento con pannelli intercambiabili

2) Chiarezza e semplicità delle autentiche parole d’ordine

Una buona segnaletica per ospedali deve poter essere recepita in modo efficace da qualsiasi persona, dunque da chi si reca in ospedale per lavorare, per richiedere soccorso, o anche per rivolgere una visita a una persona cara.
É fondamentale che la segnaletica si riveli chiara e comprensibile da chiunque, dunque da persone di qualsiasi livello culturale, proprio per questo motivo è bene aprire una parentesi sulle terminologie da adoperare.
Termini estremamente tecnici dovrebbero essere evitati, proprio come delle abbreviazioni: comunicare quale sia la zona dell’ospedale in cui bisogna recarsi dovrebbe essere sempre un’operazione semplice e che non lasci spazio a dubbi o possibili interpretazioni.
É sicuramente una buona regola quella di adoperare dei caratteri estremamente semplici, privi di dettagli che potrebbero rendere difficoltosa la loro lettura.
D’altronde questa segnaletica è destinata ad essere fruita anche da persone che hanno difficoltà visive, di conseguenza un’indicazione che a te risulta essere scritta in modo assolutamente chiaro potrebbe non essere altrettanto nitida agli occhi di un’altra persona.
Per rendere più agevole la fruizione delle indicazioni è sicuramente una buona regola quella di abbondare nelle dimensioni dei segnali e dei relativi caratteri, inoltre non va lasciata al caso neppure la collocazione dei medesimi: l’ideale è sicuramente posizionarli ad altezza occhi. In questi casi è buona norma adoperare degli adesivi per parete o delle lettere in rilievo.

Adesivi per pareti e muri ospedali

Adesivi per pareti e muri ospedali

Lettere in rilievo per pareti e muri ospedali

Lettere in rilievo per pareti e muri da interno o esterno ospedali

3) Wayfinding ospedaliero e colori

Per agevolare le persone con difficoltà visive è molto utile integrare la segnaletica con dei colori.
L’impiego di specifiche cromie è una strategia di Wayfinding molto efficace, soprattutto in contesti come questi, ad ogni modo essa deve essere intesa prettamente come un’integrazione.
Come detto in precedenza, infatti, la segnaletica di un ospedale deve rivelarsi efficace anche nei confronti di chi convive con dei difetti visivi, di conseguenza un Wayfinding basato esclusivamente sulle differenze cromatiche non potrebbe rivelarsi affidabile in tutti i casi. L’uso dei colori è una materia molto vasta che contiene diversi concetti di varia natura molti dei quali in relazione alle caratteristiche le proprietà sul corpo umano e sui nostri sentimenti.

Davanti al colore abbiamo una reazione immediata, istintiva ed emotiva. Non appena percepiamo il colore, proviamo dentro di noi simpatia o antipatia, piacere o fastidio (Ulrich Beer)

 

Il pensiero che ci ricorda Beer un famoso psicologo, un colore può condizionare il nostro temperamento o i nostri atteggiamenti in maniera del tutto inconscio. Reparti pediatrici all’interno di ospedali richiedono un sistema capace di guidare in modo chiaro e veloce i genitori attraverso stanze e corridoi durante un momento di stress estremo. Pavimenti colorati, pareti, segnaletica e mappe stampate con colori evidenti ma nello stesso tempo confortevoli devono essere capaci di indicare a breve un percorso.

Colori in una segnaletica da ospedale

Colori in una segnaletica da ospedale

4) Segnaletica ospedaliera e traduzioni in lingua straniera

Un ospedale dovrebbe essere agevolmente fruibile anche da persone straniere, di conseguenza non può che essere positivo il fatto che la segnaletica venga integrata con delle traduzioni in altre lingue.
Come saprai l’inglese è la lingua internazionale per eccellenza, di conseguenza una traduzione in inglese non dovrebbe mai mancare nella segnaletica di un edificio pubblico.
Sicuramente potrebbe essere positivo prevedere anche delle traduzioni in altre lingue, ad esempio in quella spagnola, ma in contesti come gli ospedali è bene evitare di fornire un numero eccessivo di traduzioni: il rischio è infatti quello di appesantire la segnaletica e di renderla meno pratica e meno essenziale, e questo costituirebbe un problema in quanto la quantità di indicazioni presenti in un ospedale è già piuttosto consistente.
Non solo i nomi dei vari reparti, ma anche altre informazioni prettamente tecniche dovrebbero sempre essere tradotte: dinanzi a un’indicazione che recita Reparto malattie infettive – Terzo piano si dovrebbe tradurre non solo il nome del reparto, in questo caso Department of infectious diseases, ma anche l’indicazione relativa al piano, dunque Third floor.


Segnaletica per ospedali: le proposte di inventivashop.com


Segnaletica in Plexiglass:

Segnaletica in plexiglass di sicurezza e personalizzataSegnaletica personalizzata e di sicurezza in plexiglass per pareti, soffitti e bifacciale
Stampa su pannelli in plexiglassPannelli in plexiglass per indicare percorsi, mappe stampate e insegne di benvenuto.

 


Segnaletica cambio informazione:

Segnaletica modulare in alluminio bifacciale e parete per cambio informazione

Porta avvisi e segnaletica per porte cambio informazionePorta avvisi e segnaletica per porte cambio informazione

 


Segnaletica adesiva e totem:

Scritte adesive e pellicole per segnaleticaScritte adesive prespaziate e pellicole per segnaletica
Totem informativiTotem informativi, espositori indicazioni da pavimento

 


Inventiva Blog

Il luogo di incontri fra tecnologia e artigianato. Sei un grafico, un designer, un progettista, qui trovi risorse basate su esperienze vissute giornalmente con persone vere che come te amano condividere passione per la  comunicazione visiva. 

More from our blog

See all posts

Leave a Comment